Cerca nel sito

Cerca per marca

Categorie

Gucci
http://www.occhialiweb.com/bvlgari.1.4.64.sp.uw.aspx
ray ban occhiali da sole e vista

QR Code


BULBO OCULARE

  • Il bulbo oculare ha una forma sferoidale e un diametro di circa 22.5 mm
  • Diametro antero-posteriore minore negli ipermetropi e maggiore nei miopi

Parete costituta da 3 tuniche:

 

  • Esterna: cornea (+anteriore)
            sclera
  • Media: uvea (iride+corpo ciliare+coroide)
  • Interna: retina

 

 

 

  • Limbus : punto di passaggio da cornea alla sclera
  • Ora serrata: punto di passaggio dalla coroide al corpo ciliare
  • Le tuniche si interrompono al polo posteriore per dare passaggio alle fibre nervose provenienti dalla retina (nervo ottico)->forame ottico->chiasma ottico->corteccia occipitale


Tre cavità:

  • Camera anteriore
  • Camera posteriore
  • Camera vitrea


Camera anteriore: spazio, contenente umor acqueo delimitato anteriormente dalla cornea, posteriormente da breve tratto del corpo ciliare, dall’iride e dalla porzione del cristallino che si affaccia nel forame pupillare

Camera posteriore: piccola cavità contenente umor acqueo delimitata anteriormente dall’iride, lateralmente dal corpo ciliare e posteriormente dalla zonula e dal cristallino
Camera vitrea: la più ampia contiene una sostanza gelatinosa (corpo vitreo)

SCLERA

 

La sclera è la guaina di supporto e protettiva per il contenuto bulbare, dà inoltre inserzione ai muscoli oculomotori.
È costituita da fibre collagene, fibre elastiche e fibrociti. La superficie esterna sclerale è ricoperta da una sottile                                                                           
lamina di tessuto connettivo lasso vascolarizzato, indicato come episclera.


CORNEA

Rappresenta la parte anteriore della tunica fibrosa:
Superficie anteriore: convessa con diametro orizzontale>di quello verticale (diverso raggio di curvatura).
Superficie posteriore: concava con stesso raggio di curvatura

Lo spessore corneale:
0,5 mm (=500 µm) nella zona centrale
0,7 mm (=700 µm) in periferia

 

La cornea è suddivisa in :

5 Strati:

  • Epitelio: di tipo pavimentoso pluristratificato (50-60 µm). Cellule basali dotate di attività replicativa
  • Membrana di Bowman (10 µm): fibre collagene
  •  
  • Stroma (400 µm): fibre connettivali parallele, sostanza fondamentale, cheratociti
  •  
  • Membrana di Descemet (10 µm): acellulare, fibre collagene
  •  
  • Endotelio: strato unicellulare. Cellule esagonali non dotate di capacità replicativa (densità: ~3000 cell/mm², si riduce con l’età) collegate da desmosomi e addensamenti intercellulari

 

 


Avascolare: il film lacrimale è la fonte principale di O2 per epitelio e stroma, l’umor acqueo per l’endotelio
Innervazione: di tipo sensitivo, rappresentata dalle terminazioni nervi ciliari lunghi del ramo naso-ciliare della branca oftalmica del trigemino


Proprietà:

 


Trasparente: per

  • Assolutà avascolarità
  • Caratteristiche strutturali dello stroma
  • Meccanismi  fisiologici che impediscono l’imbibizione (barriera passiva= membrane semipermeabili, barriera attiva=pompe Na/K)



Specularità: capacità di riflettere la luce sulla sua superficie. Legata all’integrità epiteliale e del film lacrimale


cookie